Dove viviamo


Pakistan- vicine che fanno il pane
«Nelle regioni in cui la Chiesa non è ancora presente, il tuo apostolato di piccola sorella, sarà molto spesso un lento lavoro di dissodamento preparando le vie del Signore ad un apostolato più diretto. Il fatto stesso d’una presenza di amicizia rispettosa e di amore evangelico in mezzo a popolazioni particolarmente povere o abbandonate, contribuirà a far prendere loro coscienza della loro dignità di persone umane e di figli di Dio.

piccolo pescatore filippinoE lavorando così nella linea della tua vocazione alla costruzione di un mondo migliore, più giusto e più fraterno, renderai le condizioni di vita di quelli che ti circondano più favorevoli alla penetrazione del messaggio del Vangelo. […]
Ma ti ricorderai che lo Spirito Santo ti ha precedutonel loro cuore diffondendovi la Sua grazia e “scoprirai con gioia e rispetto i semi del Verbo che vi si trovano nascosti[Ad gentes, Concilio Vaticano II]».

Piccola sorella Magdeleine-Regola di vita

A Kiev

Come comunità religiosa facciamo parte della Chiesa Cattolica: è lei che ci ha confermate fin dall’inizio, che ci invia e ci affida la missione di renderla più vicina e più familiare a quelli che amiamo, semplicemente condividendo la loro vita. Con questo desiderio nel cuore ci siamo disseminate attraverso i continenti, cercando un po’ ovunque i più piccoli e i più lontani, per dire loro con la presenza e con l’amicizia l’amore di Dio. Piccola sorella Magdeleine che aveva tanto sofferto delle conseguenze della guerra era diventata molto sensibile ad ogni forma di separazione, di barriere, di divisione. Queste esperienze hanno fatto nascere in lei il desiderio profondo di vivere una fraternità oltre le frontiere.