Fraternità oltre le frontiere

 

Nigeria- voti«[…] ottengo d’improvviso la certezza, come se una grande luce interiore me l’ imponesse, che la Fraternità deve estendersi al mondo intero e diventare “universale”».

Piccola sorella MagdeleineDiario, 26 luglio 1946

 

 

 

Davanti alla Stella Filante

«Per rispondere all’Amore immenso e universale del cuore di Gesù dovrai essere pronta ad andare fino ai confini del mondo per portarvi questo amore e per “gridarvi il Vangelo”  non con le tue parole, ma con tutta la tua vita».

Piccola sorella Magdeleine, Bollettino verde

 

colomba pace di Guillemine

«Il Signore mi ha reso particolarmente sensibile ad ogni forma di separazione, di barriera, di divisione; è per questa sofferenza che sono stata spinta a mettervi costantemente sotto gli occhi, fin dai primi giorni della fondazione, questo ideale d’unità che è diventato l’essenziale del nostro inserimento nel mondo».

Piccola sorella Magdeleine,Lettera alle piccole sorelle, 25 dicembre 1963

Cina

Partire… anche restando nel proprio Paese.
Far cadere le barriere che impediscono al nostro sguardo e al nostro cuore di vedere, di accogliere l’altro e di amarlo come un fratello, come una sorella.
La Fraternità è internazionale, viviamo insieme tra sorelle di Paesi e ambienti diversi. Condividiamo la vita di minoranze etniche e religiose, con persone in situazioni di emarginazione.

Tre Fontane- Corea- Filippine- VietnamL’incontrare persone così diverse ci aiuta, a poco a poco, a cambiare mentalità, ad aprire gli occhi, ad allargare il cuore.
Scambi di lettere, diari e incontri tra fraternità, sono occasioni preziose per partecipare dal vivo alle gioie, alle speranze e alle sofferenze di tante persone, tra le quali vivono le nostre sorelle nelle varie parti del mondo.