Roma: Laurentino

Laurentino c.tà

Nel 1955, in una delle tante Borgate Romane nasce la prima fraternità della Capitale. Negli anni ‘80, in seguito alla riqualificazione delle periferie, veniamo, assieme ai nostri amici, rialloggiate nel nascente quartiere popolare del Laurentino 38. Da allora, l’una o l’altra sorella ha sempre lavorato, in solidarietà con i vicini, nelle imprese di pulizie, come cameriera ai piani negli alberghi del centro o come operaia.

Da qualche tempo, invece, ci ritroviamo ad essere tre sorelle, Egilda, Franca-Vincenza e Maria-Fausta,  tutte e tre pensionate. I lunghi anni di presenza nel quartiere fanno sì che ci sentiamo ri-conosciute e amate pur non essendo più le stesse sorelle di un tempo. Il nostro modo  di porci è discreto: la vita ci chiede di affinare lo sguardo, di renderlo attento a coloro che incontriamo per strada, alla fermata del bus… La nostra società frenetica ed efficientista interpella la nostra presenza: desideriamo che la nostra quotidianità sia luogo di relazioni autentiche.

Con una certa frequenza ci capita di “aggiungere un posto a tavola”. A venire sono spesso vicine e amiche  con problemi economici o che portano il peso della malattia sia essa fisica o psichica. Non abbiamo null’altro da offrire che noi stesse, il nostro tempo, la nostra amicizia. Una di loro, qualche tempo fa , parlando della nostra fraternità, la definiva un’oasi di serenità. Se fosse solo questo… ciò basterebbe.